“Wall-e”, 2009

"Wall-e", 2009 Mariano Moroni
assemblaggio di ciotole, mestoli e bicchieri in acrilico Guzzini.
cm 40x40x120

La scultura Wall-e è stata realizzata da Mariano Moroni nel 2009 quando venne chiamato da F.lli Guzzini nell’ambito del progetto “RE-NATURE “ voluto dall’azienda per esplorare il significato dell’etica legata alla sostenibilità ed al riuso degli oggetti di scarto. L’opera di Moroni, la prima di un gruppo di sculture, centra il tema RE-NATURE perchè regala una nuova natura ai materiali di scarto. Il progetto ha visto la collaborazione degli allievi e dei docenti dell’Istituto d’Arte di Macerata con i crediti del WWF Italia Onlus e La Triennale di Milano. Wall-e venne presentata insieme alle altre opere all’evento inaugurale del progetto RE-NATURE nello spazio Guzzini di via Pontaccio a Milano nell’ambito del Fuori Salone 2009 alla presenza della stampa nazionale e internazionale.

E’ oggi evidente l’attualità di questa opera che oltre a mostrare abilità creativa pone in risalto, in modo ironico, i progressi della robotica in una società occidentale ipertecnologica ma caratterizzata da scarso contatto umano.